large_160524-154717_to240516spo_3558

MILAN | GIUSEPPE MEAZZA

San Siro, Via dei Piccolomini 5, 20151 - MILANO

Capienza:  80.018

Dimensioni campo: 105 x 68

Nel 1925 il Presidente del Milan, Piero Pirelli, sollecita la costruzione di uno stadio calcistico nelle vicinanze dell’Ippodromo per il Trotto. La struttura, come da progetto dell’ingegnere Alberto Cugini e dell’architetto Ulisse Stacchini, sorge in soli tredici mesi e mezzo ed è inizialmente composta da quattro tribune rettilinee, una delle quali parzialmente coperta, per una capienza fino a 35mila spettatori. Lo stadio viene inaugurato con un derby amichevole il 19 settembre 1926. La prima partita ufficiale di campionato fu, invece, Milan-Sampierdanerese, giocata il 6 ottobre dello stesso anno. Nato per ospitare le partite casalinghe del Milan, a partire dalla stagione 1947/48 lo stadio divenne terreno di gioco casalingo anche per l’Inter.  Il Comune di Milano, dopo aver acquistato lo stadio, avvia nel 1935 una prima operazione di ampliamento che dà luogo alla costruzione di quattro curve di raccordo tra le tribune e all’incremento della capienza delle due tribune centrali: la chiusura dei lavori restituisce ai milanesi uno stadio da 55mila posti. Nel 1954/55 lo stadio conosce il secondo ampliamento che lo trasforma radicalmente: viene realizzata una struttura portante per un secondo anello di tribune che sovrastano, e in parte coprono, le tribune sottostanti. L’immagine architettonica dello stadio viene ammodernata dalle rampe elicoidali che permettono l’accesso al secondo anello. La capienza totale sale a 100.000 spettatori, in seguito ridotta a 85mila posti per ragioni di sicurezza. Il primo impianto d’illuminazione per la disputa delle partite in notturna è datato 1957. Dieci anni più tardi viene installato il primo tabellone luminoso che segnalava il punteggio. Il 3 marzo 1980 l’impianto è stato intitolato, con una lapide posta all’ingresso principale, a Giuseppe Meazza, indimenticato campione dell’Inter e del Milan scomparso un anno prima. Nel 1986 il primo anello è stato interamente numerato con seggiolini colorati: rossi in tribuna centrale, arancio sul rettilineo opposto, verdi sotto la curva nord, blu sotto quella dei tifosi milanisti. La Coppa del Mondo del 1990 e il terzo anello In occasione della Coppa del Mondo del 1990, il Comune di Milano decide di dare inizio ad un profondo rinnovamento dello stadio. Sulla base del progetto firmato dagli architetti Giancarlo Ragazzi, Enrico Hoffer e dall’ingegnere Leo Finzi, viene costruito un terzo anello, poggiato e sostenuto autonomamente da undici torri cilindriche disposte attorno allo stadio che danno accesso alle gradinate. Quattro di queste torri sostengono anche le grandi travi di sostegno della nuova copertura dei posti a sedere. Il colore dei seggiolini installati distingue cromaticamente i quattro settori in cui viene suddiviso lo stadio: rosso e arancione per i rettilinei, verde e blu per le curve. Gli 85.700 posti a sedere che ne risultano sono tutti coperti da lastre in policarbonato che garantiscono un maggior comfort agli spettatori e un’illuminazione naturale al campo di gioco. Viene realizzato un nuovo impianto di illuminazione e un sistema di riscaldamento del manto erboso per tenere costantemente controllata la temperatura, impedendo la formazione di ghiaccio. L’8 giugno del 1990 lo stadio ospita la partita di apertura dei Campionati del Mondo, Argentina–Camerun. Da allora, la “Scala del calcio” milanese ha ospitato e ospita, ogni domenica, le passioni di migliaia di tifosi. Nell’estate 2008, in seguito ai lavori di riqualificazione dello stadio per l’adeguamento della struttura agli standard Uefa, la capienza dello stadio è passata a 80.018 posti. La gestione dello stadio San Siro e delle attività connesse, incluse quelle legate a marchi propri e a punti vendita, fa capo alla società M-I Stadio Srl, nata il 12 dicembre 2011 dalla trasformazione del Consorzio San Siro Duemila.

TIFOSERIA OSPITE

 Il Settore Ospiti dello stadio “G. Meazza” è il Terzo Anello Verde. Il medesimo ha una capacità di 5.210 posti a sedere ed è dotato di tutti i servizi essenziali dedicati (punti ristoro, servizi igienici e primo soccorso). L’area parcheggio riservata ai tifosi ospiti è collegata direttamente agli ingressi dedicati tramite un percorso protetto. Per accedere all’area parcheggio ospiti è necessario esibire il biglietto di Terzo Anello Verde (Settore Ospiti).  Si ricorda che i biglietti di Settore Ospiti NON sono posti in vendita alle casse dello stadio il giorno della partita: si raccomanda, pertanto, ai tifosi ospiti di non recarsi a Milano se sprovvisti di biglietto. Orario apertura cancelli: due ore precedenti l’inizio dell’incontro, salvo differenti comunicazioni. Gli ingressi riservati ai Tifosi Ospiti sono i numeri 4, 5 e 6. Per l’accesso allo stadio è necessario esibire, unitamente al biglietto, anche la Tessera del Tifoso e un documento d’identità in corso di validità. In caso di cessione del biglietto sarà necessario esibire anche la ricevuta di avvenuto cambio nominativo. In fase di accesso allo stadio il personale addetto effettuerà controlli sugli spettatori: si raccomanda la massima collaborazione e si invita a fare attenzione in particolare ai divieti riportati nel Regolamento d’Uso dello stadio.

 

Lo stadio di San Siro si trova a circa 6 km dal centro di Milano ed è facilmente raggiungibile in diversi modi.

 

CON I MEZZI PUBBLICI DAL CENTRO CITTÀ

  • Metropolitana:

linea M5 (lilla) fermata SAN SIRO STADIO oppure con la linea M1 (rossa) fermata LOTTO, da cui si prosegue a piedi lungo viale Caprilli fino allo Stadio.

  • Autobus:

bus 49 (linea Piazza Tirana - Lotto); bus 78 (linea Bisceglie M1-Via Govone); bus 64 (linea Bonola M1-Lorenteggio); bus 80 (linea De Angeli-Quinto Romano), bus 98 (linea Famagosta M2- Piazzale Lotto M1-M5).

  • Tram:

linea 16 (linea Monte Velino - San Siro)

Per ulteriori informazioni http://www.atm.it/

 

IN TRENO

  • Dalla Stazione Milano Porta Garibaldi:

prendere la Linea M5 della metropolitana (Linea Lilla) in direzione San Siro Stadio, scendere alla fermata San Siro Stadio.

  • Dalle Stazioni Milano Centrale e Milano Lambrate:

prendere la Linea M2 della metropolitana (Linea Verde) in direzione Assago, scendere

  • Dalla Stazione di Porta Genova:

Porta Garibaldi prendere la Linea M5 (Linea Lilla) in direzione San Siro Stadio.

  • Dalla Stazione di Cadorna:

prendere la Linea M1 (Linea Rossa) in direzione Rho - Fiera e scendere alla fermata Lotto; prendere quindi la linea M5 (Linea Lilla) in direzione San Siro Stadio.

 

IN AUTO

  • Dalla A4 (Milano - Venezia):

alla barriera di Milano Est proseguire per Milano e prendere l'uscita Milano Certosa. Seguire poi le indicazioni per San Siro.

  • Dalla A8 (Milano - Laghi):

alla barriera di Milano Nord proseguire per Milano e prendere l'uscita Milano Certosa. Seguire poi le indicazioni per San Siro.

  • Dalla A1 (Autostrada del Sole):

dopo la barriera di Melegnano prende la Tangenziale Ovest in direzione Malpensa e uscire a Milano San Siro in direzione Settimo Milanese; seguire per Via Novara. Seguire poi le indicazioni per San Siro.

  • Dalla A4 (Milano - Torino):

alla barriera di Milano Ovest prendere la Tangenziale Ovest in direzione Bologna e uscire a Milano San Siro in direzione Settimo Milanese; seguire per Via Novara. Seguire poi le indicazioni per San Siro.

  • Dalla A7 (Milano - Genova):

alla barriera di Milano Sud prendere la Tangenziale Ovest in direzione Malpensa e uscire a Milano Via Novara. Seguire poi le indicazioni per San Siro.

 

IN AEREO

Dall’AEROPORTO di LINATE:

Prendere l’autobus linea 73 fino a San Babila M1. Proseguire poi con la linea metropolitana M1 (Linea Rossa) in direzione Rho Fiera, scendere alla fermata Lotto e qui prendere la M5 (Linea Lilla) in direzione San Siro Stadio.

Dall’AEROPORTO di MALPENSA:

utilizzare il collegamento ferroviario Malpensa Express fino a Cadorna FN. Proseguire poi con la linea metropolitana MM1 in direzione Rho Fiera, scendere alla fermata Lotto e qui prendere la linea M5 (Linea Lilla) in direzione San Siro Stadio.

Dall’AEROPORTO di ORIO AL SERIO:

utilizzare il collegamento bus fino a Milano Centrale, proseguire poi con la Linea 2 della metropolitana in direzione Assago, scendere alla fermata Porta Garibaldi. Qui prendere la Linea M5 (Linea Lilla) in direzione San Siro Stadio.

La Società A.C. Milan ha istituito un servizio gratuito di prenotazione per facilitare l’ingresso allo stadio ai portatori di handicap. Il servizio, rivolto a tifosi disabili con certificato di invalidità al 100% e che necessitino di assistenza continua, prevede la possibilità di accedere gratuitamente allo stadio con un accompagnatore. È possibile accreditarsi esclusivamente tramite apposita procedura online seguendo le informazioni presenti a questo link:  http://www.acmilan.com/it/club/le-sedi/disabili. I posti riservati alle persone disabili sono, per ragioni di sicurezza e accessibilità, specifici per le esigenze di circolazione delle carrozzine all'interno dello stadio. Il solo biglietto ordinario non consente l'ingresso allo stadio delle persone in carrozzina, pertanto si sottolinea che il regolare acquisto di un qualsiasi tagliando non permette l'accesso alla struttura. L'accredito viene emesso a seguito della presentazione di una documentazione che certifichi la disabilità dell'utente, pertanto è strettamente personale e non cedibile a terzi. L’ingresso riservato ai tifosi disabili è il numero 11, comodamente raggiungibile dalle aree di parcheggio riservate ai disabili in possesso di accredito. Per raggiungere il parcheggio riservato ai disabili è possibile scaricare la mappa dal sito

L’area di San Siro è abbondantemente attrezzata per ricevere e fornire adeguati servizi al pubblico che settimanalmente raggiunge lo stadio per eventi e gare ufficiali. L’impianto è dotato di punti ristoro adeguati e ottimamente forniti in ogni singolo settore dell’impianto che propongono panini, snacks, bevande calde e fredde. A distanza limitata dall’impianto sportivo in zona Portello è poi sempre disponibile anche in occasione di match day Cucina Milanello, il ristorante di Casa Milan. Un luogo perfetto per un pre o post partita ove poter degustare piatti e specialità in una location di alto impatto architettonico ed emozionale. Cucina Milanello offre con i suoi 800 mq. di spazio 120 posti a sedere e 250 posti in piedi. Propone servizio bar e menù speciali e dedicati proprio per il match day oltre a garantire la visione delle partite in diretta sui monitori da 55 pollici posizionati in tutte le sale.  Dal punto di vista del food & beverage infine il quartiere di San Siro, le immediate vicinanze e la presenza di una linea metro dedicata preziosa per spostamenti da e verso il centro città permettono di poter contare su una scelta quasi illimitata di locali, ristoranti e fast food.

Grazie alla collaborazione con Sport Production, i ragazzi delle Scuole Calcio Milan possono scendere in campo a San Siro. Sarà infatti possibile aderire alle tre attività esclusive quali:

STRISCIONI
L’attività, riservata a due SCM, permetterà di scendere in campo nei minuti precedenti all’ingresso ufficiale delle squadre introducendo sul terreno di gioco gli stemmi delle due società sotto forma di striscioni.

HIGH FIVE
L’attività, riservata a due SCM, permetterà ai ragazzi di dare il benvenuto in campo ai giocatori che escono dagli spogliatoi per svolgere il riscaldamento pre-gara.

INTERVALLO
L’attività, riservata ad una SCM, permetterà ai ragazzi di calcare il terreno di gioco durante l’intervallo del match, sostenendo un allenamento il cui focus sarà l’1vs1

L’accesso e la permanenza nell’area dello stadio comportano l’accettazione, da parte dello spettatore, del presente regolamento e delle normative emanate dalla FIFA, dalla UEFA, dalla F.I.G.C., dalla Lega Calcio e dall’Autorità di Pubblica Sicurezza.

Norme di comportamento

  • Chiunque accede all’interno dello stadio è tenuto al rispetto del presente regolamento;
  • Il possesso del titolo di accesso ed il rispetto del presente regolamento sono condizioni per l’ingresso e la permanenza nell’impianto; l’inosservanza dello stesso comporta l’immediata risoluzione del contratto di prestazione, con il conseguente allontanamento dall’impianto del contravventore, nonché l’applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria da 100 a 500 euro. Qualora il contravventore risulti già sanzionato nella stessa stagione sportiva, anche in un impianto diverso, per la medesima violazione del regolamento d’uso, la sanzione potrà essere aumentata sino alla metà del massimo e potrà essere comminato il divieto di accesso alle manifestazioni sportive;
  • l’ingresso, di norma, deve avvenire attraverso il cancello indicato sulla ricevuta di acquisto o sui pannelli luminosi posti in prossimità dell’accesso;
  • il titolo di accesso allo stadio è personale e non può essere ceduto a terzi, salvo i casi e secondo le modalità previste dalla normativa in materia e dalla società organizzatrice dell’evento;
  • allo spettatore che acquisti il titolo di accesso in violazione delle procedure per la separazione dei sostenitori delle squadre, potrà essere inibito l’accesso nello stadio. La società organizzatrice dell’evento potrà procedere, altresì, al suo allontanamento dallo stadio ove la rilevazione della violazione abbia luogo dopo l’avvenuto accesso;
  • per l’accesso all’impianto è richiesto il possesso di un documento d’identità valido, da esibire ai varchi di prefiltraggio contestualmente al titolo di accesso, onde consentire agli addetti al controllo di verificare la corrispondenza tra l’intestatario (o legittimo cessionario) del titolo di accesso e l’effettivo utilizzatore;
  • il titolo di accesso va esibito in qualsiasi momento a richiesta degli stewards e, comunque, conservato fino all’uscita dallo stadio;
  • lo spettatore ha il diritto/dovere di occupare il posto assegnato e, pertanto, con l’acquisto del titolo di accesso si impegna a non occupare posti differenti, seppur non utilizzati da altri soggetti, salvo espressa autorizzazione della società che organizza l’evento;
  • lo spettatore può essere sottoposto, anche da parte degli stewards ed a mezzo di metaldetector, a controlli finalizzati ad evitare l’introduzione di materiali illeciti, proibiti e/o pericolosi ed è tenuto a seguire le indicazioni fornite dagli stewards.
  • L’accesso alle aree hospitality è disciplinato dal regolamento esposto in prossimità degli accessi ed all’interno delle sale stesse;

- La società può rifiutare l’ingresso allo stadio, anche in occasione di incontri successivi, alle persone che violino il presente regolamento d’uso;

  • Le coreografie possono essere proposte e realizzate, nel rispetto delle disposizioni di legge e delle determinazioni assunte in sede di GOS, soltanto nell’ambito di singoli settori dello stadio e solo ad iniziativa di soggetti o gruppi che occupino storicamente o abitualmente o per consuetudine tali settori, impegnandosi alla completa gestione di tutte le attività connesse. L’eventuale allestimento di particolari coreografie interessanti una pluralità di settori dello stadio resta di esclusiva pertinenza della società sportiva organizzatrice dell’evento, che sottoporrà la proposta alla valutazione del GOS e, dopo l’approvazione, ne darà informazione al pubblico anche attraverso il proprio sito

ufficiale.

All’interno dell’impianto sportivo e dell’area riservata esterna E’ VIETATO:

 

  • introdurre o detenere armi da sparo o da fuoco, materiale esplosivo, artifizi pirotecnici, fumogeni, torce illuminanti, pietre, coltelli o altri oggetti da punta o taglio, strumenti atti ad offendere o idonei ad essere lanciati, strumenti sonori (tamburi, trombe, strumenti musicali di qualsiasi genere), megafoni ed altri sistemi di emissione od amplificazione del suono, strumenti per l’emissione di raggi luminosi concentrati (puntatori laser e simili) ed altri oggetti che possano costituire pericolo per l’incolumità dei soggetti presenti nell’impianto, arrecare disturbo ovvero compromettere lo svolgimento regolare delle competizioni sportive;
  • introdurre bevande alcooliche di qualsiasi gradazione;
  • introdurre o detenere sostanze stupefacenti, veleni, sostanze nocive, materiale infiammabile, vernici od altro materiale imbrattante;
  • accedere e trattenersi in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope;
  • introdurre o vendere all’interno dell’impianto sportivo bevande contenute in lattine od in bottiglie di vetro o di plastica;
  • introdurre animali di qualsiasi genere;
  • introdurre pettorine od indumenti di colore e foggia uguale o simile a quelli degli stewards e degli altri addetti ai servizi;
  • introdurre bandiere dotate di doppia asta;
  • introdurre ed esporre striscioni, cartelli, stendardi orizzontali, banderuole, documenti, disegni, materiale stampato o scritto, diversi da quelli esplicitamente autorizzati dal GOS (Gruppo Operativo Sicurezza) su richiesta della società sportiva organizzatrice dell’evento, alla quale gli interessati devono preventivamente rivolgersi e far pervenire l’apposita prescritta documentazione; gli stessi, ove autorizzati, non potranno comunque essere esposti in spazi diversi da quelli indicati dalla società sportiva e dovranno essere rimossi al termine della manifestazione;
  • allestire coreografie non autorizzate ovvero difformi da quelle autorizzate, previa verifica dei prescritti requisiti, dal GOS (Gruppo Operativo Sicurezza) su richiesta della società sportiva organizzatrice dell’evento, alla quale gli interessati devono preventivamente rivolgersi e far pervenire l’apposita prescritta documentazione;
  • introdurre ed esporre striscioni, cartelli, stendardi orizzontali, banderuole, documenti, disegni od altro materiale stampato o scritto, contenenti propaganda a dottrine politiche ideologiche o religiose, o asserzioni o concetti che incitino alla violenza, all’odio razziale, etnico o religioso o comunque offensivi o che si ritenga possano compromettere od ostacolare il regolare svolgimento delle competizioni sportive;
  • esporre materiale che ostacoli la visibilità agli altri spettatori o interferisca con la segnaletica di emergenza o che, comunque, sia di ostacolo alle vie di fuga verso le uscite o verso il terreno di giuoco;
  • porre in essere atti arbitrari o aggressivi nei confronti degli stewards e/o del personale addetto al controllo ed alla sicurezza;
  • esternare, anche con cori o esposizioni di scritte, qualsiasi forma di discriminazione razziale, etnica o religiosa, ovvero porre in essere altre manifestazioni di intolleranza;
  • effettuare qualsiasi forma di propaganda, di qualsivoglia genere ed in qualunque modo che non sia stata preventivamente autorizzata, per iscritto, dalla società organizzatrice dell’evento;
  • svolgere qualsiasi genere di attività commerciale che non sia stata preventivamente autorizzata, per iscritto, dalla società organizzatrice dell’evento;
  • tenere comportamenti che possono arrecare danni agli altri spettatori;
  • danneggiare o manomettere in qualsiasi modo strutture, infrastrutture e servizi dell’impianto;
  • arrampicarsi su balaustre, parapetti, divisori ed altre strutture non destinate alla permanenza del pubblico;
  • stazionare sulle scalinate, sui percorsi di accesso e di esodo e su ogni altra via di fuga;
  • introdurre, senza il preventivo assenso degli stewards addetti al filtraggio, cinture con fibbie metalliche di rilevanti dimensioni, ombrelli, stampelle ed altri accessori od ausili; gli stewards, in presenza di elementi che facciano fondatamente ritenere possibile la destinazione ad usi impropri di tali oggetti e strumenti, potranno denegare l’assenso. L’accesso di carrozzine per disabili, nonché di passeggini e carrozzine per infanti può avvenire solo attraverso l’ingresso appositamente dedicato;

Avvertenze:

- Si evidenzia che i seguenti comportamenti, oltre ad essere passibili di sanzione amministrativa in quanto costituenti violazione del presente regolamento, integrano anche fattispecie di reato:

- travisamento;

- possesso di armi proprie ed improprie;  ostentazione di emblemi o simboli di associazioni che diffondano la discriminazione

- o la violenza per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi;

- incitazione alla violenza nel corso di competizioni agonistiche;

- possesso, lancio e utilizzo di materiale pericoloso ed artifici pirotecnici;

- scavalcamento di separatori;

- invasione di campo.

- All’interno ed all’esterno dello stadio è attivo un sistema di video-sorveglianza. Tutte le immagini registrate verranno poste a disposizione dell’Autorità Giudiziaria e di Pubblica Sicurezza. I dati sono trattati secondo le disposizioni previste dal D. Lgs 196/2003 e dal D.M. 6 giugno 2005;

- I dati personali degli acquirenti e degli eventuali cessionari dei titoli di accesso sono trattati ai fini e con le modalità previste dalla legge e dal contratto di acquisto dei titoli medesimi.

San Siro è la “Scala del Calcio”, uno dei più grandi ed importanti templi del football mondiale. Un impianto sportivo che offre anche servizi annessi e connessi. Una trasferta a Milano è quindi l’occasione ideale per conoscere al meglio lo storico stadio milanese attraverso la doppia opzione della visita al museo e tour guidato dell’impianto. Il Museo di Inter e Milan, primo in Italia allestito all’interno di uno Stadio, racconta la storia delle due squadre milanesi attraverso una raccolta di cimeli unici al mondo: maglie storiche, coppe e trofei, scarpe, oggetti d’arte, ricordi di ogni genere che sono entrati nella leggenda del calcio mondiale, ma soprattutto nel cuore di generazioni di tifosi. Il Tour permette di attraversare le stesse aree calpestate dai più grandi campioni della storia del Calcio e scendere sul rettangolo verde del “Meazza”. Ma l’universo Milan è quello di un grande club dotato di strutture all’avanguardia e capaci di richiamare l’interesse di decine di migliaia di appassionati. Casa Milan è il luogo perfetto per entrare in contatto con gli oltre 115 anni di storia della società rossonera. La nuova sede di AC Milan infatti è anche la location del Museo Mondo Milan con annessa ludoteca, del Milan Store e della già citata Cucina Milanello. Accanto a tutto questo vi è Milano con le sue innumerevoli bellezze culturali ed artistiche e con le mille opportunità legate al mondo della moda e dello shopping.

Milan | Giuseppe Meazza

What people say... Login to rate
Sort by:

Be the first to leave a review.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Show more
{{ pageNumber+1 }}