2500x600-genova__14_04_2013_serie_a_genoa_sampdoria_tifosi_sampdoria___coreografia

SAMPDORIA | LUIGI FERRARIS

Corso De Stefanis, 16139 GENOVA

Capienza:  36.348

Dimensioni campo: 106 x 63

La caratteristica che rende il Luigi Ferraris molto particolare è prima di tutto la sua localizzazione decisamente urbana, nel tessuto di un quartiere della città molto denso, a diretto contatto con grandi manufatti. E' uno stadio di città perché la città gli sta intorno, lo stringe, sempre presente nei suoi numerosi problemi di spazio, di viabilità, di servizi. Un disegno all'inglese, che presenta le tribune lungo i lati del campo e sostituisce le curve di gradinata con 4 torri, alte 44 m da terra, contenenti scale e servizi. Realizzato in due anni e due mesi (luglio 1987 - settembre 1989) è stato demolito e ricostruito in fasi alterne senza compromettere la stagione calcistica in corso.

TIFOSERIA OSPITE

Il settore Ospiti è sito tra la Gradinata Nord ed il settore Tribuna. Ha una capienza di poco superiore ai 2.000 posti a sedere. L'Accesso al Settore Ospiti è ubicato all'ngresso 6, attraverso i varchi  61-62-63-64-65-66. Gli spettatori possono essere soggetti a controlli sulla persona.Per acquistare un tagliando per il settore è necessario presentare un documento d'identità valido e la Tessera del Tifoso. I tagliandi sono acquistabili attraverso il sistema di vendita online www.listicket.it seguendo con attenzione le indicazioni offerte attraverso il sito internet ufficiale del club e prestando attenzione ai divieti riportati nel Regolamento d’Uso dello stadio.

 

 

Auto

N.B. La sosta nella zona circostante lo stadio è riservata agli abitanti del quartiere (ZSL).

 

Uscita Genova Est : E’ l’uscita più vicina allo stadio. Allo svincolo autostradale svoltate a destra in direzione centro città seguendo le indicazioni per lo stadio “Luigi Ferraris”. Percorrete in direzione sud la strada lungo il fiume Bisagno per circa 1,5 Km fino ad incontrare lo stadio sulla sinistra.

 

Uscita Genova Ovest:

All’uscita dell’autostrada seguite le indicazioni “strada sopraelevata”. Giunti al termine della sopraelevata svoltate a sinistra e percorrete Viale Brigata Bisagno fino a raggiungere Stazione Brignole. Proseguite sempre dritto sotto il tunnel e poi lungo il fiume Bisagno fino ad incontrare lo stadio alla vostra destra.

 

Uscita Genova Nervi:

Superato lo svincolo, girate a destra e proseguite in direzione centro in Corso Europa per circa 3 Km e poi sempre dritti in Corso  Gastaldi e Via Tolemaide per ancora 1,5 Km fino a raggiungere Stazione Brignole. Prima della stazione imboccate il tunnel alla vostra destra e proseguite sempre dritti fino ad incontrare lo Stadio in fronte a voi sulla destra.

 

Treno

La stazione più vicina allo Stadio Luigi Ferraris è Genova Brignole (la stazione dista appena 1 Km dallo Stadio). Da Genova Brignole sono disponibili numerosi autobus che vi consentono di raggiungere lo Stadio in pochi minuti.

Anche da Genova Principe potrete trovare i servizi navetta per lo stadio (Linea SM) in occasione di tutte le partite di campionato e autobus di linea (linee 18 e 37) o mediante la metropolitana.

 

Autobus

In occasione degli incontri, AMT prevede linee speciali che si sommano alle linee regolari.

Metropolitana

 Con direzione e fermata a Stazione Genova Brignole.

 

Aereo

L'Aeroporto Cristoforo Colombo sorge nel ponente della città. E' collegato al centro cittadino in circa 20 minuti con il servizio Volabus che ha il capolinea alla Stazione F.S. Principe. Da Stazione Principe troverete i servizi navetta per lo stadio (Linea SM) in occasione di tutte le partite di campionato e autobus di linea  (linee 18  e 37).

Deambulanti

In concomitanza con l’inizio della prevendita dei tagliandi per assistere alle gare casalinghe dell’U.C. Sampdoria e fino alla chiusura della stessa, i portatori di handicap, deambulanti 100%, potranno richiedere un tagliando ad un prezzo ridotto (fino ad esaurimento dei posti disponibili) recandosi solo ed esclusivamente presso i Sampdoria Point di via Cesarea 107r e di via Travi 40r. Documenti necessari:

– Certificato di invalidità rilasciato dall’Azienda Sanitaria Locale, riportante espressa indicazione della percentuale d’invalidità.

– Documento d’identità valido.

I tagliandi riservati sono solo ed esclusivamente per il Settore Distinti “108”, 1° anello, lato Sud.

L’accompagnatore potrà richiedere un tagliando di servizio (se espressamente indicato nel certificato d’invalidità) sempre nel medesimo settore.

La persona diversamente abile dovrà presentarsi ai tornelli dello stadio munito del biglietto, del documento d’identità e del certificato di invalidità.

Il tagliando non sarà cedibile a terzi. In caso di uso fraudolento degli stessi sarà interpellata la competente autorità giudiziaria.

Non deambulanti

Gli invalidi non deambulanti su carrozzina devono inviare un’apposita e-mail a biglietteria@sampdoria.it indicando nell’oggetto della stessa la partita di riferimento. Il richiedente dovrà riportare obbligatoriamente, all’interno della e-mail, i propri dati anagrafici (nome, cognome, data e luogo di nascita) e i dati dell’accompagnatore, allegando il certificato di invalidità rilasciato dalla ASL. La richiesta dovrà essere inviata entro i seguenti termini:

- Per le gare disputate al sabato/domenica invio delle richieste dalle ore 9.00 del lunedì antecedente fino alle ore 12.00 del mercoledì. Per le gare infrasettimanali dalle ore 9.00 del mercoledì antecedente fino alle ore 12.00 del venerdì. Le richieste non inviate entro i suddetti termini o con modalità diverse (ad esempio tramite fax) non saranno prese in considerazione. La conferma di accredito verrà inviata direttamente da Listicket sempre tramite posta elettronica.I posti a disposizione (72 palchi e 72 posti per accompagnatori) verranno assegnati rispettando l’ordine di arrivo delle e-mail. Qualora non si riceva la mail contenente gli accrediti da parte di Listicket, la richiesta è da considerarsi respinta a causa dell’esaurimento dei posti. I biglietti elettronici dovranno essere stampati e presentati direttamente al tornello dedicato (Ingresso 1 Distinti lato Sud).

Note

L’accredito rilasciato è personale e non cedibile. Ogni utilizzo fraudolento ed il non rispetto del posto assegnato comporterà l’immediata segnalazione agli organi competenti nonché l’espulsione dallo stadio, non saranno inoltre rilasciati ulteriori accrediti per le gare successive. La richiesta d’accredito comporta l’autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi D.lgs. n.196/2003. L’U.C. Sampdoria comunica che i dati richiesti verranno cancellati entro 7 giorni dalla disputa della gara.

Ogni settore dello stadio è logicamente dotato di punti ristoro che dispensano snacks, panini, bibite e bevande calde. Non mancano distributori fast food di hot dog. Il settore Tribuna prevede anche accesso condizionato ad una area hospitality con ristorante e catering. La posizione e la logistica del "Ferraris" vero e proprio stadio di città permette di accedere poi a diversi locali, bar e ristoranti situati nel quartiere di Marassi, sede dell'impianto. Il giorno gara tutte le attività di questo genere risultano sempre aperte. Accanto a questo non mancano punti vendita mobili che offrono l'alternativa del classico cibo fast.

Il pre gara allo stadio "Luigi Ferraris" ha un rituale ormai ben preciso e scandito da musica ed intrattenimento fino all'ingresso delle squadre in campo per il riscaldamento. Momento in cui vengono diffusi gli inni musicali del club blucerchiato. L'intrattenimento viene quindi  successivamente bilanciato tra musica e commerciale

L’accesso e la permanenza nell’impianto sportivo “Luigi Ferraris” di Genova in occasione dell’evento-partita, comporta l’accettazione del “Regolamento d’uso dell’impianto” e di tutte le norme/disposizioni emanate dall'”Autorità di Pubblica Sicurezza”, dalla FIFA, dalla UEFA, dalla Lega Serie A. L’inosservanza dello stesso comporterà l’immediata risoluzione del contratto di prestazione, con il conseguente allontanamento dall’impianto del contravventore, nonché l’applicazione delle disposizioni e sanzioni previste dalla normativa vigente. Si richiamano, in particolare, le seguenti disposizioni:

 

– Il titolo di accesso allo stadio è personale e può essere ceduto a terzi previa comunicazione alla biglietteria delle generalità del nuovo fruitore secondo le modalità previste dalla Società.

– Per l’accesso all’impianto sportivo è richiesto, oltre al titolo d’ingresso, un documento d’identità valido, da esibire a richiesta del personale della società o delle Forze dell’Ordine, per verificare la corrispondenza tra il titolare del tagliando ed il possessore dello stesso.

– Lo spettatore ha il diritto-dovere di occupare il posto a lui assegnato.

– Lo spettatore è inoltre a conoscenza che potrà essere soggetto a controlli sulla persona.

– Lo spettatore potrà essere espulso dallo stadio qualora non rispetti o violi il presente regolamento, la società inoltre potrà rifiutare l’ingresso anche in occasione degli incontri successivi.

 

È vietato inoltre:

 

– Sostare in prossimità di passaggi, uscite, ingressi, lungo le vie di accesso, di esodo ed ogni altra via di fuga.

– Arrampicarsi sulle strutture dello stadio, scavalcare cancelli, balaustre e barriere di ogni tipo.

– Danneggiare o manomettere in qualsiasi modo strutture, infrastrutture e servizi dell’impianto.

– Introdurre armi da fuoco, materiale esplosivo, materiale pirotecnico, fumogeni, coltelli o altri oggetti da taglio, qualsiasi strumento atto ad offendere.

– Introdurre o detenere veleni, sostanze nocive, materiale infiammabile, droghe e bevande alcoliche, pietre, bottiglie o contenitori di vetro ed ogni altro oggetto che possa arrecare danno se lanciato.

– Introdurre ombrelli (saranno ammessi solo quelli piccoli da borsa, senza punta).

– Introdurre o esporre cartelli, stendardi orizzontali, banderuole, documenti, disegni, materiale stampato e striscioni contenenti propaganda a dottrine politiche, ideologiche e religiose, asserzioni o concetti che incitino all’odio razziale, etnico e religioso o che possano ostacolare il regolare svolgimento della gara.

– Qualsiasi forma di discriminazione razziale, etnica e religiosa, cori od altre manifestazioni di intolleranza.

– Accedere e trattenersi all’interno dell’impianto in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope.

– Introdurre in tutti gli impianti sportivi striscioni e qualsiasi altro materiale ad essi assimilabile, compreso quello per le coreografie, se non espressamente autorizzato. Sono altresì vietati i tamburi ed altri mezzi di diffusione sonora (determinazione dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive n° 14/2007 dell’ 8 marzo 2007).

– Come da ordinanza prefettizia, agli esercizi commerciali ubicati all’interno dell’impianto sportivo la vendita per asporto di bevande in contenitori di plastica e segnatamente in bottiglie provviste di tappo. È consentita la loro commercializzazione solo previa mescita in bicchieri di plastica leggera o carta.

 

Tra i comportamenti che concretizzano fattispecie penali, si richiamano i reati indicati nell’art. 6 co. 1, della L. 401 del 13 dicembre 1989 e successive modificazioni, ed in particolare, quelli relativi al travisamento, all’ostentazione di emblemi o simboli che diffondano la discriminazione o la violenza per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi, all’incitazione alla violenza nel corso di competizioni agonistiche nonché al lancio di materiale pericoloso. Si segnala, infine, che l’impianto è controllato da un sistema di registrazione audio-video posizionato sia all’interno che all’esterno, i cui dati sono trattati secondo le disposizioni previste dal D.Lgs. 196 del 30 giugno 2003.

Genova è una città di mare diventata negli ultimi anni anche meta interessante per i flussi turistici in chiave culturale e artistica. Sono diversi i punti di interesse che è possibile raggiungere con brevi spostamenti da e per lo stadio "Luigi Ferraris". L'impianto è situato peraltro a poche centinaia di metri dalla linea metropolitana della stazione Brignole che conduce comodamente in pochi minuti al centro storico e all'area Expo del Porto Antico.

VIA GARIBALDI: la Strada Nuova della Genova rinascimentale con palazzi e dimore d'epoca

ACQUARIO: Il più grande acquario d'Italia, il secondo in Europa dopo Valencia

SAN LORENZO: la Cattedrale di Genova situata nel cuore del centro storico

ROLLI DI GENOVA: percorso di dimore e palazzi siti nel centro della città

PALAZZO DUCALE: il palazzo del Doge che domina la piazza principale, Piazza De Ferrari

LANTERNA: il simbolo della città e della Genova marinara, inserita nel contesto dell'area portuale

AREA PORTO ANTICO: centro culturale e ricreativo della città sito nel Porto Vecchio

Sampdoria | Luigi Ferraris

What people say... Login to rate
Sort by:

Be the first to leave a review.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Show more
{{ pageNumber+1 }}