large_160427-192839_to270416spo_1691-1

EMPOLI | CARLO CASTELLANI

Via della Maratona, 50053 - EMPOLI

Capienza:  16.247

Dimensioni campo: 107 x 67

Lo stadio Carlo Castellani situato nella zona sportiva della città , fu inaugurato il 12 settembre 1965, è dedicato a Carlo Castellani, giocatore morto prematuramente dopo essere stato deportato nel campo di concentramento di Mauthausen e che ha detenuto per più di sessanta anni il record di maggior numero di reti segnate con la maglia dell'Empoli. È formato da due tribune fisse coperte  e da settori di tribuna laterale scoperti , con una capienza di 16.283 spettatori. Lo stadio è dotato di pista di atletica.

TIFOSERIA OSPITE

Il settore ospiti dello Stadio Carlo Castellani è situato tra il Settore Tribuna e il Settore Maratona , situato su Via delle Olimpiadi .Può arrivare a contenere 3000 persone, è diviso in 3 tribune con servizi igenici e punto ristoro. Per acquistare un tagliando per il settore è necessario presentare un documento d'identità valido e la Tessera del Tifoso. I tagliandi sono acquistabili attraverso il sistema di vendita online www.bookingshow.it seguendo con attenzione le indicazioni offerte attraverso il sito internet ufficiale del club

 

 IN AUTO

AUTOSTRADA DEL SOLE A1
Uscire al casello di Firenze Scandicci e immettersi sulla Strada di Grande Comunicazione Firenze-Pisa-Livorno (seguendo le indicazione per Pisa/Livorno). Dopo 23 Km uscire a Empoli Est e proseguire verso il Centro, dopo 2 Km al secondo semaforo che si trova, girare a destra.
AUTOSTRADA A12
Per chi proviene dal Sud, uscire al Casello di Collesalvetti e immettersi sulla Strada di Grande Comunicazione Firenze-Pisa-Livorno.
Per chi proviene da nord, uscire al casello di Pisa Centro e immettersi dopo breve raccordo nella Strada di Grande Comunicazione Firenze-Pisa-Livorno.
Da entrambe le provenienze, l’uscita consigliata resta quella di Empoli Est, per poi proseguire con il percorso descritto precedentemente.

IN TRENO:

Empoli è un nodo ferroviario servito da due linee: Firenze-Pisa e Empoli-Siena con numerosi treni. Da Firenze si arriva a Empoli in soli 30 minuti e da Pisa in 40 minuti, con una frequenza di circa tre treni ogni ora. Per gli orari consultare il sito www.trenitalia.com

Per lo stadio, una volta usciti dalla stazione, procedere su Via Roma fino a Piazza della Vittoria. Una volta superata immettersi prima in Via Tinto Da Battifolle e quindi, girando a destra in Via Bisarnella, che si conclude in prossimità dello stadio. Il percorso descritto misura circa 1,5 km.

IN AEREO

I due aeroporti più vicini sono l’aeroporto Amerigo Vespucci di Firenze (www.aeroporto.firenze.it) e l’aeroporto Galileo Galilei di Pisa (www.pisa-airport.com)

IN TRENO: Dall’aeroporto Galileo Galilei di Pisa si raggiunge Empoli in 45 minuti con due treni ogni ora. La linea Pisa aeroporto – Firenze effettua fermata ad Empoli, oppure è possibile scegliere le corse con destinazione Pisa Centrale e quindi prendere la coincidenza direzione Firenze SMN.

IN AUTO: dall’aeroporto Amerigo Vespucci di Firenze seguire la Strada di Grande Comunicazione Firenze-Pisa-Livorno in direzione di Pisa fino all’uscita Empoli Est.
Dall’aeroporto Galileo Galilei di Pisa seguire la Strada di Grande Comunicazione Firenze-Pisa-Livorno in direzione Firenze fino all’uscita Empoli Est.

Per invalidi  al 100% entro 10 giorni prima della gara possono rivolgersi alla segreteria dell’Empoli Fc per potersi accreditare fino ad esaurimento posti .I disabili deambulanti , posizionati nel settore Maratona hanno anche la possibilità di parcheggio presso il settore e di usufruire dell’ascensore presente nel settore. I non deambulanti che sono posizionati nel settore Tribuna, viene invece concessa la possibilità di avvicinarsi al settore per il carico e scarico. Per i disabili possibilità di avere biglietti ridotti presentandosi direttamente a una ricevitoria .

Lo Stadio Carlo Castellani offre servizi diversi con punti ristoro presenti almeno uno per ogni settore. L’offerta è variegata con panini imbottiti, snacks, bevande fredde e calde. Per i settori di Tribuna sono possibili per gli ospiti degli sponsor accreditati tre tipologie di servizio compreso quello di ristorazione. All’esterno dell’impianto non mancano punti di ristoro mobili con tipicità locali, ma vista la promiscuità dello stadio con il centro città e le distanze ridotte sono facilmente raggiungibili anche innumerevoli paninoteche, pizzerie e ristoranti di ogni genere.

La match production si limita ad un intrattenimento audio e video che ha inizio con largo anticipo rispetto al fischio d’inizio delle gare con l’intento di offrire a coloro i quali popolano gli spalti un accompagnamento gradevole alla gara. Intrattenimento che viene poi ripetuto anche nell’intervallo e nel post gara.

REGOLAMENTO D’USO STADIO COMUNALE “CARLO CASTELLANI” DI EMPOLI
E NORME ETICHE
(Art. 1 septies del D.L. 28/2003, convertito e modificato dalla Legge 88/2003)
L’accesso e la permanenza, a qualsiasi titolo, nell'area dello Stadio e dunque all’interno
dell’impianto sportivo sono regolati dal presente Regolamento, oltre che dal Codice di
comportamento del tifoso e di regolamentazione della cessione dei titoli di accesso alle
manifestazioni calcistiche, consultabile sul sito www.empolicalcio.net; l’acquisto del
titolo d’accesso comporta dunque l’accettazione integrale ed incondizionata di tale
Regolamento, del suddetto Codice, nonché delle Leggi vigenti, delle normative
emanate dalla Lega Calcio di riferimento, dalla F.I.G.C. e dall’Autorità' di Pubblica
Sicurezza.
Ai sensi del presente Regolamento d’Uso, per “impianto sportivo” si intendono tutte le
aree di pertinenza compresa l’area riservata esterna; per “Club” si intende l’EMPOLI
Football Club S.p.A.; per “evento” si intende ogni partita.
L’inosservanza delle presenti norme regolamentari comporta l’immediata risoluzione
del contratto di prestazione, nonché l’applicazione da parte dell’Autorità di Pubblica
Sicurezza delle disposizioni e delle sanzioni previste dalla normativa vigente, tra cui, se
ammissibile, anche l’applicazione del Divieto di Accesso ai luoghi in cui si svolgono
manifestazioni Sportive (DASPO).
Qualora il contravventore risulti già sanzionato per la medesima violazione del
Regolamento d'Uso, nella stessa stagione sportiva e sia pure in un impianto diverso, la
sanzione può essere aumentata sino alla metà del massimo.
Il Club, anche al di fuori dei casi sopra indicati, ha facoltà di espellere dall'impianto
sportivo chiunque non rispetti il Regolamento d'Uso; parimenti può rifiutare ai soggetti
contravventori l'ingresso all'impianto sportivo anche in occasione di uno o più incontri
successivi.
Si precisa altresì che, in ottemperanza al Protocollo d’Intesa siglato il 4 agosto 2017, il
Club ha la più ampia discrezionalità in merito al “gradimento” dei portatori dei titoli di
accesso, potendo liberamente negarlo in tutte le ipotesi di violazione del presente
Regolamento.
Ai sensi e per gli effetti degli art. 336 e 337 del c. p. gli Stewards, contraddistinti da
casacca colorata gialla o arancione sono incaricati di un pubblico servizio e addetti al
controllo dei titoli di accesso, all’istradamento degli spettatori e in generale ad
assicurare il rispetto del Regolamento d’Uso dell’impianto.
Si rammenta che costituisce altresì reato: il travisamento, il possesso di armi proprie
ed improprie, l’ostentazione di emblemi o simboli di associazioni che diffondano la
discriminazione o la violenza per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi, l’incitazione
alla violenza nel corso di competizioni agonistiche, il possesso, il lancio e l’utilizzo di
materiale pericoloso ed artifici pirotecnici, lo scavalcamento di separatori e l’invasione
di campo.
NORME GENERALI
1) L’accesso e la permanenza nello Stadio sono consentiti solo ai possessori di idoneo
titolo che dovrà essere conservato per tutta la durata dell’evento e mostrato in
qualsiasi momento a richiesta del personale preposto. Allo spettatore è richiesto il
possesso di un documento di identità valido da esibire a richiesta del personale di
servizio o delle Forze dell’Ordine, per verificare la corrispondenza tra il titolare del
tagliando ed il possessore dello stesso. Il titolo di accesso è personale e sarà
rilasciato solo previa registrazione dei dati anagrafici dell’acquirente (cognome,
nome e data di nascita); non può essere ceduto a terzi senza autorizzazione
espressa del Club che, se del caso, registrerà i dati del nuovo possessore; i
tagliandi venduti illegalmente saranno confiscati.
2) Lo spettatore ha il diritto-dovere di occupare il posto a lui assegnato, e pertanto,
con l’acquisto del titolo di accesso si impegna a non occupare posti differenti,
seppur non utilizzati da altri soggetti. Lo spettatore disabile dovrà essere
continuamente assistito dal proprio accompagnatore maggiorenne, che dovrà
prendersi cura della persona anche in caso di emergenza.
3) Per ragioni di ordine pubblico, l’Autorità di Pubblica Sicurezza o il Club potranno
limitare o interdire l’ingresso o la permanenza nello Stadio anche a soggetti che
dispongono del titolo di accesso. Non è consentito in nessun caso l’accesso nello
Stadio a persone soggette a diffida per atti di violenza sportiva. All’interno
dell’impianto sportivo e nelle sue immediate vicinanze, Empoli F.C. effettua attività
di videosorveglianza con registrazioni di immagini e di audio nel rispetto delle
disposizioni in materia.
4) Chiunque abbia ricevuto una diffida o sia condannato da un Tribunale per
comportamento razzista o per violenze contro altri spettatori, ufficiali di gara o
giocatori sarà interdetto all’accesso nello stadio per tutti gli eventi.
5) Chiunque sarà trovato in possesso di materiali vietati secondo il presente
Regolamento avrà l’accesso interdetto o sarà accompagnato all’uscita, fatti salvi
provvedimenti di competenza dell’Autorità Giudiziaria e di quella di Pubblica
Sicurezza.
6) Lo spettatore può essere sottoposto, anche da parte degli Stewards con uso di
metal detector e con la tecnica del Pat Down, a controlli finalizzati ad evitare
l’introduzione di materiali illeciti, proibiti e/o pericolosi ed è tenuto a seguire le
indicazioni fornite dagli Stewards. Gli spettatori dotati di peace maker e/o di
apparecchiature necessarie per la loro salute fisica, che rischiano conseguenze se
sottoposti all'uso del metal detector, devono darne preventivo avviso al personale
stewards.
7) L’Autorità di Pubblica Sicurezza e gli incaricati del Club hanno facoltà di sottoporre a
controlli tutte le persone che intendono accedere o hanno avuto accesso allo Stadio,
compresi contenitori di qualunque specie e borse introdotte. L’accesso e la
permanenza nello Stadio saranno negati a chiunque rifiuterà di sottoporsi ai
controlli da parte dell’Autorità di Pubblica Sicurezza e dagli Stewards.
8) Durante la permanenza nello stadio gli spettatori devono seguire inderogabilmente
le indicazioni del personale preposto alla sicurezza. Il mancato rispetto delle
istruzioni può essere sanzionato con l’espulsione dallo stadio. L’eventuale condanna
ovvero anche semplice denuncia per uno degli illeciti penali o amministrativi previsti
dalla normativa sugli stadi, ovvero qualsiasi altra violazione di questo regolamento,
comporterà, come ulteriore sanzione, la possibile adozione del divieto di accesso
agli impianti sportivi (DASPO).
9) Chiunque nell’area circostante lo stadio o nel percorso di avvicinamento o
allontanamento dallo stesso commetta in occasione di un evento atti criminali, può
essere passibile di diffida all’accesso dello stadio da parte del Club per tutti i futuri
eventi. Il Club non risponde, salvo che il fatto non sia direttamente imputabile a suo
fatto e colpa, per smarrimenti, incidenti o danni a persone o cose nello stadio e
nelle aree limitrofe.
10) In caso di evento posposto o annullato il rimborso avverrà secondo quanto previsto
dal contratto di acquisto del titolo di accesso. Il Club non avrà nessun obbligo oltre
a quello del rimborso del biglietto, né responsabilità, per qualsiasi titolo, ragione o
azione. Il rimborso o la sostituzione del biglietto avrà luogo a fronte di
presentazione dello stesso.
11) Per le partite a rischio, la società potrà valutare e proporre le seguenti misure:
l’incedibilità dei titoli; il collocamento dei tifosi ospiti esclusivamente all’interno del
settore loro dedicato; l’adozione di restrizioni anche per i soli tifosi locali necessari
per graduare il rigore dei provvedimenti.
DIVIETI
12) I seguenti oggetti non devono essere introdotti o essere detenuti nello stadio:
• coltelli, pietre, materiali pirotecnici, fumogeni, trombe a gas, razzi a bengala,
armi, e qualunque ulteriore oggetto pericoloso;
• raggi luminosi cd. luci laser ed altri oggetti che possano arrecare disturbo ovvero
pericolo all’incolumità di tutti i soggetti presenti nell’impianto;
• bottiglie in plastica, recipienti di vetro, lattine, veleni, sostanze nocive, materiale
infiammabile o imbrattante, sostanze stupefacenti, bevande alcoliche di
gradazione superiore ai 5° (salvo autorizzazioni in deroga per particolari aree) con
somministrazione assistita, fatti salvi i provvedimenti restrittivi emanati
dall’Autorità di Pubblica Sicurezza, ombrelli con punta metallica;
• tamburi e megafoni, quando non siano stati autorizzati, ed altri mezzi di diffusione
sonora, aste, caschi;
• tutti gli oggetti atti ad offendere che possono essere usati come armi e/o essere
pericolosi per l’incolumità pubblica ovvero idonei ad essere lanciati.
13) Comportamenti minacciosi, violenti o linguaggi ingiuriosi sono severamente vietati
e sanzionati penalmente, oltre a determinare l’espulsione dallo stadio.
14) E’ vietato usare travestimenti che non permettano di distinguere il volto. Indossare
pettorine od indumenti di colore e foggia confondibili con quelli degli Stewards e/o
di qualunque altro operatore in servizio per la manifestazione.
15) È vietato accedere e trattenersi all’interno dell’impianto in stato di ebbrezza o sotto
l’effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope.
16) E’ vietato introdurre veicoli di qualsiasi genere all’interno dell’area circostante lo
stadio ad eccezione degli spazi appositamente riservati.
17) E’ vietato introdurre animali con l’eccezione di cani guida o cani soccorritori.
18) E’ severamente vietato esternare insulti e/o cori razzisti, vessazioni di ogni genere
nonché qualsiasi forma di discriminazione razziale, etnica o religiosa o altre
manifestazioni di intolleranza con cori o esposizione di scritte ovvero altri atti
offensivi che possono essere sanzionati con l’arresto e l’espulsione dallo stadio.
19) E’ vietato introdurre o esporre striscioni, cartelli, stendardi orizzontali, bandiere,
documenti, disegni, materiale stampato o scritto e striscioni contenenti propaganda
a dottrine politiche, ideologiche o religiose, asserzioni o concetti che incitino all’odio
razziale, etnico o religioso.
20) E’ vietato esporre materiale che impedisca la visibilità di altri tifosi o della
segnaletica di emergenza o comunque sia di ostacolo alle vie di esodo.
21) Tutti gli spettatori che entrano nello stadio non potranno muoversi da un settore
all’altro salvo casi autorizzati dal Club o dalle Forze di Polizia. Il settore destinato
alla tifoseria ospite verrà utilizzato esclusivamente per tale fine, eccetto casi in cui il
Club, di comune accordo con le Forze di Polizia e le Autorità locali, decida
altrimenti.
Gli spettatori che avranno titolo di occupare i Field Box posti interno campo e
dedicati agli sponsor ed ospiti dell’EMPOLI F.C., dovranno rimanere all’interno di
queste aree senza sporgersi dai parapetti e rimanendo seduti ciascuno ai posti
assegnati. In questi spazi è vietato fumare.
Gli ospiti delle aree Hospitality avranno diritto ad accedere solo se in possesso di
specifica autorizzazione e saranno sottoposti a controllo dal personale di sicurezza
incaricato.
Nessun ospite di queste aree potrà tornare sugli spalti con bicchieri in vetro,
bottiglie, posate, oggetti ed altro e/o prodotti alimentari.
22) Nessuno spettatore può stare in piedi quando il gioco è in corso.
23) E’ severamente vietato ostruire i passaggi, le scale, le uscite, gli ingressi, le vie di
accesso e/o di esodo ed ogni altra via di fuga.
24) E’ severamente vietato arrampicarsi e scavalcare le strutture dello stadio.
25) E’ severamente vietato registrare, trasmettere o in ogni caso sfruttare: contenuti
sonori, visivi o audio-visivi delle partite a parte per proprio uso personale e privato
o qualsiasi dato, statistica e/o descrizione della partita a parte per propri fini non
commerciali.
REGOLE SPECIFICHE PER STRISCIONI - BANDIERE – TAMBURI - MEGAFONI -
COREOGRAFIE
Viste le disposizioni emanate dall’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive
in data 8 marzo 2007 e successive modifiche ed integrazioni, il posizionamento e la
realizzazione delle coreografie all’interno dello Stadio deve avvenire nel rispetto della
procedura di seguito specificata.
Sarà possibile introdurre megafoni e tamburi quali strumenti sonori ed acustici, nonchè
esporre striscioni contenenti scritte a sostegno della propria squadra inoltrando almeno
sette giorni prima dello svolgimento della gara apposita istanza, anche mediante fax o
e-mail alla società EMPOLI F.C. (tifosi@empolifc.com) indicando le proprie generalità e
specificando:
- le dimensioni ed il materiale utilizzato per la realizzazione che dovrà essere
rispondente alla normativa di prevenzione incendi;
- il contenuto e la grafica compendiati in apposita documentazione fotografica;
- il settore in cui verrà esposto.
Analoga disciplina dovrà essere applicata per le bandiere (drappo attaccato per uno dei
lati ad un’asta), fatte salve quelle riportanti solo i colori sociali della squadra e quella
degli Stati rappresentati in campo.
Per le coreografie, oltre a quanto sopra previsto, dovranno essere specificate le
modalità ed i tempi di attuazione, significando che tale attività dovrà comunque
terminare prima che inizi la gara.
La società informerà il Dirigente del G.O.S. e l’Ufficio di Gabinetto del Questore, i quali,
acquisito anche per le vie brevi il parere delle Amministrazioni interessate (Vigili del
Fuoco e Capo degli Steward), provvederanno, non oltre i 5 giorni prima dello
svolgimento dell’incontro, a concedere il proprio “nulla osta”, a condizione che:
- sia/siano identificato/i il/i richiedente/i dell’esposizione del materiale o della
realizzazione della coreografia;
- all’interno del gruppo identificato del materiale non siano presenti una o più
persone soggette a divieto di accesso agli impianti sportivi;
- non sussistano motivi ostativi sotto il profilo dell’ordine e della sicurezza
pubblica;
- non sussistano motivi ostativi sotto il profilo della salvaguardia della pubblica
incolumità e della sicurezza antincendio.
Il nulla osta potrà essere concesso anche per l’intera stagione ed essere revocato, fatte
salve le prerogative della società che ha accordato l’autorizzazione, qualora uno o più
appartenenti al gruppo vengono colpiti dal Daspo o si rendano responsabili di episodi di
intemperanza o di violazioni previste dal Regolamento d’Uso. E’ comunque vietato
esporre materiale che per dimensioni ostacoli la visibilità agli altri tifosi tanto da
costringerli ad assumere la posizione eretta.
EMPOLI F.C. cui è demandata ogni attività di verifica inerente alla specifica materia,
comunicherà per iscritto le determinazioni assunte al richiedente, con l’avviso che:
- il materiale autorizzato dovrà essere introdotto all’interno dell’impianto almeno
un’ora prima dell’apertura dei cancelli, specificando il varco d’ingresso;
- il predetto materiale non potrà essere comunque esposto in spazi diversi da
quelli indicati dalla società sportiva;
- non sarà consentito l’ingresso di materiale, ancorché autorizzato, dopo l’apertura
al pubblico dei cancelli;
- gli striscioni potranno essere affissi esclusivamente nello spazio specificatamente
assegnato dalla società, la quale dovrà quindi verificare il rispetto delle
prescrizioni con proprio personale;
- l’esposizione di materiale diverso da quello autorizzato comporta l’immediata
rimozione e l’allontanamento dall’impianto del/dei trasgressore/i cui potrà
essere applicata la normativa in materia di divieto di accesso agli impianti
sportivi, nonché, revocata l’autorizzazione all’esposizione dello striscione
identificato del club di appartenenza;
- al termine del deflusso del pubblico il materiale autorizzato dovrà essere rimosso
e, ove prescritto anche attraverso il sistema di comunicazione sonora dello
stadio, ripresentato integralmente presso il varco indicato.
CONTROLLO SPETTATORI E MOTIVI DI ESPULSIONE DALL’IMPIANTO
Il Cub si riserva di espellere dallo stadio chiunque non rispetti il presente regolamento
o la cui presenza all’interno possa essere considerata come una causa di pericolo o di
disturbo per gli altri spettatori. Ciò può portare al ritiro da parte del Club, senza
rimborso alcuno, dell’abbonamento o del biglietto o ad altre azioni o misure
sanzionatorie e/o inibitorie che il Club si riserva di assumere, in applicazione del Codice
di comportamento del tifoso e di regolamentazione della cessione dei titoli di accesso
alle manifestazioni calcistiche, consultabile sul sito www.empolicalcio.net
Controllo degli spettatori con il sistema del pat-down
L’attività di prefiltraggio degli Stewards potrà essere svolta effettuando il “sommario
controllo” delle borse, degli oggetti portati al seguito e delle stesse persone,
procedendo alla verifica attraverso la tecnica del Pat-down (art. 1, comma 3, lettera a
DM 28 luglio 2011) anche con l’uso di metal detector portatili. In caso di rifiuto da
parte dello spettatore, sarà richiesto l’intervento di un Operatore di Polizia ed il
ripetuto rifiuto di sottoporsi al controllo costituirà violazione del regolamento d’uso
dell’impianto, con conseguente sanzione amministrativa ed espulsione dallo stadio.
VIDEOSORVEGLIANZA
Si segnala che lo stadio, per essenziali ragioni di ordine e sicurezza pubblica, è
controllato da un sistema di registrazione audio-video posizionato sia all’interno che
all’esterno dell’impianto e i dati sono trattati secondo le disposizioni previste dal
D.Lgs. 196/2003, dal Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR) e dal D.M. 06/06/2005. Le
immagini registrate saranno conservate per sette giorni successivi alla data
dell’evento sportivo e cancellate a cura dell’incaricato o degli incaricati del trattamento
individuato/i dal Club. I dati provenienti dall’attività di videosorveglianza sono trattati
senza consenso essendo il trattamento necessario per motivi di interesse pubblico
(art. 6, lett. e) GDPR). Il responsabile del trattamento è il gestore dell’impianto TV-CC
il cui nominativo è agli atti del G.O.S. (Gruppo Operativo Sicurezza).
ISTRUZIONI GENERALI DI SICUREZZA E COMPORTAMENTO DA TENERE IN
CASO DI EMERGENZA
All’ingresso dell’impianto prendere immediatamente visione delle indicazioni delle vie di
fuga.
Seguire le presenti istruzioni in caso di emergenza:
1. mantenere la calma;
2. seguire le istruzioni del più vicino addetto alla sicurezza;
3. non cercare di portare via oggetti personali a rischio di rimanere intrappolati o di
rallentare l’evacuazione;
4. percorrere le vie di fuga nel senso indicato, in modo spedito, ma senza correre,
togliendosi dai piedi le scarpe non idonee alla corretta capacità di camminare;
5. in presenza di fiamme libere proteggere i capelli avvolgendoli con indumenti di
lana, possibilmente bagnati, avendo cura di spogliarsi di indumenti in materiale
acrilico;
6. se i locali nei quali vi muovete per raggiungere la zona sicura sono invasi dal
fumo, dovete spostarvi con estrema prudenza sempre lungo i muri, saggiando il
pavimento, le scale ed i pianerottoli, prima di avventurarvi sopra, in particolare,
se dovete percorrere delle scale, fatelo procedendo a ritroso. Questo vi
permetterà di aumentare il piano di appoggio e di valutare l’integrità delle scale
stesse nonché la presenza di eventuali ostacoli che potrebbero causare la vostra
caduta;
7. controllate la presenza di crepe lungo i muri: le crepe che si orientano in senso
orizzontale sono più pericolose di quelle che invece sono orientate verticalmente,
perché sono indice di sollecitazione delle mura verso l’esterno;
8. non rientrate nell’area evacuata fino a quando ciò non sarà autorizzato da vigili
del fuoco.
9. Per motivi di sicurezza, nonché per osservanza alle vigenti normative, è inoltre
vietato: sostare lungo le vie di esodo ed i percorsi di smistamento e correre.

Lo Stadio “Carlo Castellani” è posto vicinissimo al centro storico della cittadina di Empoli , possibilità di visita quindi di effettuare una breve passeggiata per raggiungere la Collegiata e il suo Museo o il Museo del Vetro.  Empoli è comunque collegata con la Strada di Grande Comunicazione FI-PI-LI rimane vicina a Firenze, Pisa , Livorno, San Gimignano e Vinci perle di una Regione fatta di storia , tradizioni e enogastronomia. La trasferta ad Empoli è da questo punto di vista una delle più gettonate dell’intera Lega Serie A.

Empoli | Carlo Castellani

What people say... Login to rate
Sort by:

Be the first to leave a review.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Show more
{{ pageNumber+1 }}